Il progetto “Elba degli Etruschi” arriva in Regione Toscana

Roma –  Atto finale per il progetto “Elba degli Etruschi”: nella giornata di Giovedì 14 aprile (dalle ore 11:30) si terrà infatti a Firenze la presentazione del volume “Elba: I Fiori della Terra – la straordinaria diversità geo-mineralogica della terra degli Etruschi”.

IL PROGETTO “ELBA DEGLI ETRUSCHI” – Nella splendida cornice della Sala Affreschi di Palazzo Pegaso del Consiglio Regionale Toscana, verrà presentato il nuovo volume, secondo quaderno della rivista “Enjoy Elba and the Tuscan Archipelago” per i tipi dell’Editore Movability Books di Simtur che rappresenta anche l’atto conclusivo del progetto “Elba degli Etruschi”, inserito all’interno delle celebrazioni della Giornata degli Etruschi del Consiglio Regionale Toscana.
Attraverso questo progetto è stato possibile raccontare e valorizzare il patrimonio storico e geominerario dell’Isola d’Elba: dalle sue origini etrusche e le splendide gemme fino ai minerali custoditi tra le pieghe della terra e la morfologia dello stesso territorio che ci insegnano a “capire” l’isola e leggerla attraverso occhi più consapevoli.

IL VOLUME SULL’ISOLA D’ELBA – “Elba: i fiori della terra”, curato da Andrea Dini, Graziano Rinaldi e Patrizia Lupi, racconta la straordinaria geodiversità dell’Elba, attraverso testi e immagini che, alla valenza scientifica, affiancano un’affascinante narrazione per guidare il lettore alla scoperta dell’Isola, dei suoi paesaggi, della sua bellezza e della sua incredibile biodiversità, partendo dalla storia della sua antichissima formazione geologica.

Diviso in capitoli, il volume descrive le aree geografiche dell’Elba, connotate da una incredibile diversità geo-mineraria, come se fosse una vera e propria guida per imparare ad osservare quello che si trova sotto i nostri piedi. Un viaggio dunque che si districa attraverso l’Elba occidentale, centrale e orientale: tre anime distinte ma unite, alle quali corrispondono diversità minerarie e geologiche da individuare nel paesaggio e tra le rocce che nascondono questi preziosi tesori.

Grazie al ricco corredo fotografico, frutto del lavoro di Andrea Dini e Graziano Rinaldi (assieme a numerosi altri autori), emerge infatti la poliedricità delle sfaccettature e delle sfumature dei minerali custoditi tra le rocce ed il terreno. Il volume riesce a stupire e a stimolare il visitatore offrendo un orizzonte diverso da quello marino, legato non solo alle sue spiagge ed alla fruizione estiva del suo territorio ma invitando i viaggiatori e i turisti all’esplorazione dei suoi siti, percorrendo i vecchi sentieri dei minatori, cavatori o contadini che si snodano per tutta l’Isola.

Da qui il titolo del volume “I fiori della terra”, che stupiscono per l’incredibile esplosione di forme geometriche e colori, veri e propri “gioielli”: unici, ricercati e diffusi in tutte le collezioni in tutti i continenti. Quelli che i minatori chiamavano “scherzi” sono stati studiati da ricercatori internazionali e tuttora richiamano studiosi, scienziati e studenti dalle università di tutto il mondo.
Il volume quindi non si rivolge solo ai geologi o agli addetti ai lavori, ma a chiunque voglia osservare l’Elba con occhi diversi, scoprendo le tracce della sua storia fra i graniti, i boschi, o gli scavi delle miniere, dove rimangono tracce di siti archeologici risalenti alle epoche più antiche, dal neolitico fino agli Etruschi (nel volume è presente un capitolo a loro dedicato, a cura dell’archeologa Laura Pagliantini) e ancora dall’epoca romana fino al Rinascimento e ai giorni nostri.

I PROMOTORI DEL PROGETTO – Il capofila del progetto “Elba degli Etruschi” è il Parco Minerario dell’Isola d’Elba ed ha come partner il Parco Nazionale dell’Arcipelago Toscano, ISPRA – ReMI Rete Mineraria nazionale, Enjoy Elba and the Tuscan Archipelago, FEISCT – Federazione Europea Itinerari Storici Culturali e Turistici, Istituto di Geoscienze e Georisorse del CNR, la cooperativa Pelagos come gestore MUM – Museo Celleri di San Piero, Infoelba, VisitElba, Acqua dell’Elba, le Pro Loco di Porto Azzurro, Capoliveri, Campo nell’Elba e di Rio, Archeologia Diffusa APS, La Piccola Miniera di Porto Azzurro, Accademia della Cucina sezione Isola d’Elba, Italia Nostra Arcipelago Toscano, Associazione Carlo D’Ego, Elba del Vicino, Caput Liberum, Università di Pisa, l’editore Movability Books – Simtur, con il patrocinio del Comune di Capoliveri e la collaborazione dei Comuni di Rio, Porto Azzurro e Campo nell’Elba.

L’EVENTO – La presentazione si svolgerà alla presenza del Presidente del Consiglio Regionale Antonio Mazzeo, e verrà introdotto da Sabrina Busato, coordinatrice del progetto, per poi proseguire con gli interventi degli autori del libro.
La partecipazione è soggetta al rispetto delle normative anti COVID-19 e, nel rispetto del contingentamento dei posti, è necessaria la prenotazione che può essere effettuata inviando una mail a segreteriafeisct@gmail.com.

LEGGI ANCHE:

Seguici sul nostro canale Telegram: CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE

Condividi:

Share on facebook
Share on twitter
Share on pinterest
Share on linkedin

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Focus!

Potrebbero anche interessarti: