“Tuscia in Fiore”, parte l’evento primaverile nel viterbese

Roma – Manca sempre di meno all’inizio di “Tuscia in Fiore”, prima serie di eventi a cura di Giulio Della Rocca che coinvolgerà attivamente il territorio del viterbese.

COSA È “TUSCIA IN FIORE” ? – Il progetto “Tuscia in Fiore” prende spunto dal grande festival San Pellegrino in Fiore, temporaneamente sospeso negli anni della pandemia dopo trentatré edizioni consecutive, e ne mantiene la stessa anima: quella di trasformare,
per qualche giorno, i centri storici dei comuni della Tuscia in giardini rigogliosi ricchi di colori e profumi in un itinerario estremamente coinvolgente.
Ma non è tutto qui, Tuscia in Fiore infatti vedrà anche l’organizzazione di tante attività per il pubblico come le escursioni nel territorio (a piedi, in bicicletta o a cavallo), delle cacce al tesoro digitali, e vari raduni per gli amanti delle due e delle quattro ruote: dalle bici classiche alle mountain bike, dalle Fiat 500 più accessoriate alle iconiche Vespa Piaggio.
Indetto persino un concorso fotografico su Instagram con l’hashtag #tusciainfiore2022: è ammesso qualsiasi scatto sul tema “Tuscia in Fiore”, siano dei selfie o fotografie di monumenti o immagini della natura spesso incontaminata.
Chi vincerà il concorso con la fotografia dal maggior numero di “mi piace” riceverà un piacevole premio: un fine settimana 
omaggio nella Tuscia.

Per i più piccoli, infine, ci saranno una serie di attività organizzate dall’associazione “La Via degli Artisti” : tanti colori, pittura, giochi per trascorrere un fine settimana all’aria aperta a due passi da Roma.

“TUSCIA IN FIORE” E LO SVILUPPO DEL TERRITORIO – Il festival “Tuscia in Fiore” acquista un valore di grande impatto per la capacità di “mettere in rete” i diversi punti di attrazione presenti sul territorio: il calendario di eventi itineranti che si svolgeranno all’interno dei borghi darà un forte spunto per evidenziare ai visitatori l’offerta di luoghi storici e di bellezze legate alla cultura e alla natura nei quali sono immersi i borghi, oltre a portarli alla scoperta di percorsi nei quali esplorare e apprezzare per più giorni il territorio della Tuscia viterbese e le sue specialità.
Dare movimento all’economia circolare e al turismo di prossimità appoggiandosi alle strutture ricettive del posto come bed and breakfast, agriturismi e ristoranti, ma anche l’artigianato e tutte le attività legate al territorio.
Questa è una delle ottime sinergie che si sono create e che questo festival potrà dare.

LA PROMOZIONE DEL TERRITORIO DELLA TUSCIA – Per il FAI (Fondo Ambiente Italiano) sono già aperte le prenotazioni online per tutti i luoghi che si potranno visitare nell’ambito di questa iniziativa nella speranza che l’onda “green” che sta permettendo la valorizzazione dei patrimoni locali e paesaggistici del territorio non finisca e che moltissime persone da tutto il mondo possano arrivare per celebrare la fioritura di questi bellissimi borghi.
Il progetto ha dato grande importanza alla sua campagna promozionale, con un occhio di grande riguardo rivolto al turismo estero: basti pensare al grande successo del live show The best kept secret in Italy-Tuscia, in onda dallo scorso novembre e trasmesso negli Stati Uniti tutti i mercoledì alle ore 21:30 , che ha raggiunto un massimo di 28.000 visualizzazioni.

L’ITINERARIO, FINALMENTE “IN PRESENZA”! – Gli appuntamenti saranno fortunatamente e rigorosamente in presenza e saranno organizzati nei fine settimana attraverso il territorio dei sei comuni della Tuscia. Si comincia a Bassano Romano (sabato 2 e domenica 3 aprile) a cui faranno seguito Vetralla e Villa San Giovanni in Tuscia (in entrambi i comuni sabato 9 e domenica 10 aprile). Si farà quindi tappa nella splendida Bomarzo (sabato 16 e domenica 17 aprile) per poi giungere alle mete finali di Onano e Valentano (in entrambi i comuni sabato 23 e domenica 24 aprile).

Per ulteriori informazioni e curiosità sul progetto Tuscia in Fiore, vi invitiamo a visitare il sito web www.tusciainfiore.it

“Tuscia in Fiore”, in programmazione dal 2 al 24 Aprile (fotografia di Giulia Fortugno p.g.c.)

LEGGI ANCHE:

Seguici sul nostro canale Telegram: CLICCA QUI PER ISCRIVERTI AL CANALE

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Focus!

Potrebbero anche interessarti: